La nuova ordinanza concernente il rilascio di documenti di viaggio per stranieri entrerà in vigore il 1° marzo 2010

Berna. D’ora in poi nei documenti di viaggio dei rifugiati e nei passaporti degli apolidi e delle persone sprovviste di documenti verranno registrate elettronicamente un’immagine del viso e due impronte digitali. Per l’esecuzione della decisione popolare del 17 maggio 2009, nella seduta odierna il Consiglio federale ha approvato una revisione totale dell’ordinanza concernente il rilascio di documenti di viaggio per stranieri (ODV). L’ordinanza riveduta entrerà in vigore il 1° marzo 2010.

Il 13 dicembre 2004 la Comunità europea ha emanato il regolamento (CE) n. 2252/2004 relativo alle norme sulle caratteristiche di sicurezza e sugli elementi biometrici dei passaporti e dei documenti di viaggio rilasciati dagli Stati membri (Regolamento CE sui documenti d’identità), creando così le premesse per l’introduzione dei dati biometrici nei passaporti e nei documenti di viaggio degli Stati membri dell’Unione europea o degli Stati Schengen. Questo Regolamento CE rappresenta uno sviluppo dell’acquis di Schengen, approvato dal popolo svizzero con la votazione del 17 maggio 2009.

Con l’introduzione di documenti d’identità biometrici sarà necessaria anche una parziale modifica della procedura di richiesta di documenti di viaggio per stranieri. Tale modifica costituisce il motivo principale della revisione totale dell’ODV. Si procederà inoltre a colmare alcune lacune dell’ordinanza individuate nella prassi.

Documenti

Ultima modifica 20.01.2010

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale della migrazione
Michael Glauser
Quellenweg 6
CH-3003 Berna-Wabern
M +41 58 465 93 50
Mobile2 +41 79 292 37 32
Capo supplente Informazione e comunicazione
für Medienmitteilungen (info@bfm.admin.ch)
info@bfm.admin.ch

Stampare contatto

https://www.isc-ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2010/2010-01-200.html