Soluzioni di riferimento

ORBIS serve a trattare le richieste di visto e rilasciare i visti nazionali e di Schengen. Per rilasciare i visti sono rilevati dati biometrici (foto, per i visti di Schengen anche le impronte delle 10 dita). ORBIS è usato da circa 7500 collaboratori degli uffici della migrazione, delle rappresentanze all’estero e delle polizie aeroportuali.

Infostar tratta le pratiche inerenti allo stato civile, quali le nascite, i matrimoni e i decessi, ed è usato quotidianamente da più di 1300 ufficiali dello stato civile in tutta la Svizzera.

ISA (sistema d’informazione per documenti d’identità) raccoglie i dati per l’allestimento delle carte d’identità e dei passaporti svizzeri e li mette a disposizione dei servizi responsabili della produzione dei documenti. La cerchia di utenti in seno alle autorità federali, agli uffici cantonali dei passaporti e alle rappresentanze svizzere all’estero comprende varie centinaia di persone.

RIPOL (Recherches informatisées de police) è uno dei servizi d’informazione fondamentali per tutte le autorità di polizia. L’applicazione fornisce dati in merito a reati non chiariti e trasmette segnalazioni di persone e oggetti. Più di 29 000 utenti, in particolare dei corpi di polizia e del Corpo delle guardie di confine, lavorano con questo applicativo.

VOSTRA è il casellario giudiziale informatizzato e contiene informazioni su sentenze penali e procedimenti penali in corso. Le autorità giudiziarie e l’Ufficio federale di giustizia allestiscono online gli estratti del casellario giudiziale. Circa 2300 utenti trattano i dati in VOSTRA.

SIMIC (Sistema d’informazione centrale sulla migrazione) ha sostituito i sistemi precedenti RCS-3 (Registro centrale degli stranieri) e AUPER2 (Sistema automatizzato di registrazione delle persone). Tutti gli stranieri, i richiedenti l’asilo e i rifugiati in Svizzera sono registrati nel nuovo sistema con dati personali uniformi. Tutte le funzioni e le attività svolte durante il soggiorno in Svizzera, dall’entrata all’uscita, sono registrate in SIMIC. Più di 30 000 collaboratori della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni nonché diversi uffici di collocamento lavorano con questa applicazione.
 

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 19.01.2017